ED INFINE UNA FINE…

Così si muove fredda la mattina
e mi affaccio alla vita
in attesa di un tempo
frastagliato di gioia
intravisti pensieri
degli amici di strada
e la favola antica
del cammino da umani
mi stravolge e appassiona
come mille anni addietro
e ricerco la polpa
la frattura del cuore
sangiunante respiro
della notte passione
e le mani le mani
della gente sorella
costruiscono case
dove stare al sicuro.
Così si chiude l’anno
stamattina
e mi sveglio bambina
già curiosa del mondo…